Provare per pagare

Provare per credere? No, provare per pagare!

È quanto hanno pensato in Zalando, per catturare i consumatori, soprattutto italiani, restii allo shopping online perché intimoriti dalla possibilità che i prodotti acquistati non vadano bene e preoccupati da resi e rimborsi.

Nella media dei paesi europei il 50% dei prodotti ricevuti viene acquistato, mentre l’altro 50% viene restituito.
Gli italiani, invece, sono quelli che impiegano più tempo a decidere l’acquisto e sono più preoccupati degli altri consumatori dal problema della restituzione dei prodotti.

Secondo il colosso tedesco delle vendite online “l’idea di rendere un capo genera frustrazione o addirittura senso di colpa in 6 clienti italiani su 10. Un dato che vogliamo superare”.

La formula è semplice: ordini ciò che vuoi, la merce ti viene consegnata, se sei soddisfatto dell’acquisto procedi al pagamento fino a diciotto giorni dopo la consegna della merce.
L’esperimento relativo al mercato Italia sarà riservato ad un numero ristretto di clienti fidelizzati, per poi essere progressivamente esteso agli altri.

2018-12-23T18:52:24+00:00
Questo sito utilizza cookie di terze parti per fornire servizi in linea con le tue preferenze. Cliccando su 'Ok' o proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy. Ok