KISS!

KISS non significa solamente “bacio” e non è neanche solo il nome di un gruppo musicale.

E’ un acronimo che sta per Keep It Simple, Stupid!

Applicato al mondo dell’ingegneria, del design e dell’informatica, viene utilizzato per indicare che le cose semplici sono le migliori.
A dir la verità non è chiaro capire se si intenda “fallo semplice, stupido!”, come se fosse un’esortazione rivolta ad una persona, oppure “fallo semplice e stupido!”. In ogni caso può essere un buon consiglio da seguire e da mettere in pratica.

Ad esempio a fine anno si fanno bilanci, si tirano le somme, si fa la pianificazione per le attività dell’anno successivo.
Tutto ciò è stato fatto in modo semplice ed efficace? Oppure in modo caotico e compulsivo, tanto per pensare alle mille cose che si vorrebbero fare? O, peggio ancora, non è stato fatto niente del genere?

Applicando il principio KISS al nostro mondo, teniamo presente che:

  1. Non ha più senso parlare di crisi economica, né di recessione. Questi sono i livelli dell’economia attuale. Ragioniamo in base a questo scenario perchè – purtroppo – non sappiamo quando torneremo a crescere in modo deciso.
  2. Siamo in una fase post bellica. A sentire i racconti di qualcuno è come essere tornati negli Anni ’50. All’epoca si usciva dalla Seconda Guerra Mondiale, qui siamo quasi alla fine (speriamo) della Prima Tempesta Finanziaria Mondiale.
  3. Non possiamo aspettare aiuti di sistema, perchè il sistema è impegnato a salvare se stesso. Quindi dobbiamo cavarcela da soli.

E’ inutile fare tanti discorsi complicati, pieni di previsioni, modelli matematici e via discorrendo. La realtà dei fatti è questa.
Come la affrontiamo? KISS!
Programmiamo 5 semplici obiettivi lavorativi, tenendo presente che semplice non significa necessariamente che dobbiamo puntare a qualcosa di piccolo o di poco conto.

Semplice significa…. riempire le cinque linee seguenti con le idee che intendiamo perseguire per il nuovo anno:

  1. _____________________________________________
  2. _____________________________________________
  3. _____________________________________________
  4. _____________________________________________
  5. _____________________________________________

Cinque idee, cinque progetti, cinque obiettivi che sono sì semplici, ma proprio per questo devono essere raggiunti quando fra un anno ci ritroveremo a fare il bilancio delle cose fatte.
Se poi siamo bravi e otteniamo questi risultati prima di un anno, nulla vieta di mettere in cantiere altri obiettivi. Intato sforziamoci di portare a casa questi.
Ripartiamo dai fondamentali, per un nuovo percorso di sviluppo.
Semplice, no? Quasi stupido!

2018-12-17T16:44:53+00:00
Questo sito utilizza cookie di terze parti per fornire servizi in linea con le tue preferenze. Cliccando su 'Ok' o proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy. Ok